Istidina aminoacido essenziale

Istidina aminoacido essenziale

L’istidina amminoacido essenziale; gli amminoacidi sono usati per produrre proteine ​​ed enzimi nel corpo. A volte viene indicato come un “aminoacido semiessenziale” perché non è essenziale negli adulti, ma è essenziale nella dieta dei bambini e di quelli con una malattia renale chiamata uremia. L’istidina è anche chiamata L-istidina e acido a-amino-b-[4-imidazolo]-propionico.

 

Aminoacidi essenziali e non essenziali

Gli amminoacidi sono composti classificati in due gruppi, essenziali e non essenziali. Gli amminoacidi essenziali sono quelli che il corpo non può produrre. Di conseguenza, devono essere ottenuti nella dieta. Gli amminoacidi non essenziali sono quelli che gli esseri umani possono ricavare da altre sostanze chimiche nel corpo; quindi, non devono necessariamente essere presenti nella dieta.

Funzione dell’istidina

L’istidina aminoacido essenziale viene utilizzata dall’organismo per produrre ormoni e metaboliti specifici che influiscono sulla funzione renale, sulla trasmissione dei nervi, sulle secrezioni gastriche e sul sistema immunitario. L’istidina ha anche un impatto sulla riparazione e sulla crescita dei tessuti, producendo cellule del sangue e aiutando a proteggere le cellule nervose. È anche usato per produrre istamina nel corpo

Una funzione primaria dell’istidina nel corpo è quella di regolare e aiutare a metabolizzare (abbattere e utilizzare per produrre energia) oligoelementi. Questi oligoelementi includono:1

Rame
Ferro
Zinco
Manganese
Molibdeno
Di più
L’istidina aiuta anche a formare molti enzimi e composti diversi nel corpo. Inoltre, l’istidina lavora per formulare un composto chiamato metallotioneina all’interno delle cellule del cervello, del fegato e dei reni; la metallotioneina protegge le cellule cerebrali e richiede la formazione di istidina. Se il corpo di una persona è tossico con metalli pesanti (come mercurio e piombo), può causare un esaurimento delle riserve adeguate di istidina.

Allergie e istidina

Il corpo usa l’istidina aminoacido essenziale per produrre istamina (una causa comune di gonfiore e prurito che si verifica a seguito di una reazione allergica) come risposta a reazioni allergiche o danni ai tessuti.

L’istamina, che si trova in livelli elevati durante una reazione allergica, è un sottoprodotto dell’istidina. L’istamina induce il sistema immunitario a lanciare una risposta infiammatoria (che include prurito e gonfiore) come reazione agli allergeni.

L’istidina contribuisce a una condizione medica di emergenza (e potenzialmente fatale) chiamata anafilassi che può derivare da una reazione allergica. Viene trattato con un’iniezione di epinefrina

A cosa serve l’istidina aminoacido essenziale non prodotta dal nostro corpo?
Bassi livelli di istidina
Molte condizioni di salute possono comportare bassi livelli di istidina, tra cui:

Insufficienza renale cronica
Polmonite (nei pazienti pediatrici)
Disturbi psichiatrici specifici (come mania e schizofrenia)

Secondo PubChem, “l’istidina è una terapia utile in tutti i pazienti con bassi livelli di istamina”.

Condizioni di salute
Si pensa che l’istidina sia utile nel trattamento di molte condizioni diverse, ma non ci sono abbastanza dati di ricerca medica per sostenere molte di queste affermazioni, tra cui:

Artrite reumatoide
Allergie
ulcere
Anemia (causata da insufficienza renale)
Secondo PubChem, la somministrazione di istidina, in quantità sufficientemente elevate, offre potenziali benefici per la salute, tra cui:

Inibizione delle citochine e dei fattori di crescita, che aumentano il rischio di diversi tumori comuni, compresi quelli del seno, della prostata, del polmone e di altri tumori.
Trattamento dell’artrite, in dosi fino a 4,5 grammi al giorno5
Trattare l’eczema, una condizione della pelle che provoca chiazze che si infiammano, prurito, rosso, screpolature e ruvide e possono verificarsi vesciche; gli integratori di istidina possono aiutare a trattare questa condizione.

studi
Artrite

Secondo PubChem, “l’istidina nelle terapie mediche ha i suoi studi [studi] più promettenti nell’artrite reumatoide”.

Gran parte degli studi di ricerca clinica sull’artrite e l’istidina sono studi più vecchi. Uno di questi studi di ricerca medica ha scoperto che i soggetti dello studio con artrite avevano bassi livelli di istidina

Uno studio randomizzato, in doppio cieco con placebo (il gold standard degli studi di ricerca medica) della L-istidina nel trattamento dell’artrite reumatoide ha scoperto un effetto benefico dell’istidina nei soggetti dello studio con “malattia più attiva e prolungata”, hanno scritto gli autori dello studio. È stata somministrata giornalmente una dose di 4,5 grammi di istidina (o un placebo) per 30 giorni. Sebbene l’istidina non sia considerata un trattamento tradizionale per l’artrite, questo vecchio studio del 1975 ha mostrato una piccola quantità di promesse in alcuni gruppi di persone con artrite reumatoide. Tuttavia, gli autori dello studio hanno affermato di non sostenere l’uso dell’istidina come trattamento per l’artrite reumatoide. Nei decenni successivi, non è diventato un trattamento medico standard per questa condizione.

Obesità

In uno studio del 2013, è stato dimostrato che gli integratori di istidina comportano numerosi benefici per le donne obese con sindrome metabolica, tra cui:

Ridurre la resistenza all’insulina
Diminuire la massa grassa
Sopprimere l’infiammazione e lo stress ossidativo
Salute del cervello

L’istidina aminoacido essenziale aumenta i livelli di istamina nel sangue; si pensa che possa aumentare l’istamina nel cervello. Perché

l’istidina è considerata un precursore dell’istamina, può offrire benefici per la salute del cervello. L’istamina ha molte funzioni, inclusa quella di neurotrasmettitore nel cervello e nel sistema nervoso centrale. Bassi livelli di istamina sono associati a convulsioni e convulsioni

Possibili effetti collaterali
Controindicazioni
In una situazione medica, una controindicazione è quando farmaci specifici (compresi erbe e integratori), trattamenti o procedure non devono essere somministrati insieme, perché la combinazione può causare danni. Spesso, un farmaco o un integratore specifico non dovrebbe essere somministrato quando una persona ha una particolare condizione medica, perché potrebbe peggiorarla.

L’istidina è considerata sicura per la maggior parte delle persone, ma potrebbero esserci controindicazioni per alcune persone, tra cui:

Donne in gravidanza (non sono disponibili sufficienti ricerche cliniche per dimostrare la sicurezza o l’efficacia dell’istidina per le donne in gravidanza).
Madri che allattano (non ci sono abbastanza prove cliniche disponibili per dimostrare la sicurezza o l’efficacia dell’istamina per i bambini che stanno allattando).
Quelli con carenza di acido folico (gli integratori di istidina possono causare l’accumulo di una sostanza chimica chiamata acido formiminoglutammico, o FIGLU, nel corpo in quelli con carenza di acido folico). FIGLU è una condizione in cui il corpo non può scomporre ed elaborare correttamente alcuni amminoacidi.

Le dosi massime sicure di istidina non sono state stabilite per i bambini piccoli o per quelli con gravi malattie renali o epatiche

Effetti collaterali/Tossicità
Sebbene molte fonti mediche riportino che l’istidina è considerata sicura, l’Università di Rochester Medical Center osserva anche: “L’uso di un singolo integratore di aminoacidi può portare a un bilancio azotato negativo. Questo può ridurre il funzionamento del tuo metabolismo. Può far lavorare di più i reni. Nei bambini, gli integratori di singoli aminoacidi possono causare problemi di crescita”.

Per chi ha un adeguato apporto proteico non sono consigliati integratori di singoli aminoacidi. L’assunzione di istidina per lunghi periodi di tempo (in particolare ad alte dosi) può causare complicazioni di salute. Questi possono includere problemi psicologici o disturbi dell’umore

Dosaggio e preparazione
Preparazione
Gli integratori di aminoacidi sono disponibili come aminoacidi singoli o aminoacidi combinati. Vengono anche come ingrediente in proteine ​​e integratori alimentari, nonché in alcuni integratori multivitaminici.

L’istidina può essere acquistata in diverse forme, tra cui:

Compresse
Forma liquida
In polvere
Dosaggio
La dose media di istidina va da 4 a 5 grammi al giorno. Dosi fino a 4,5 grammi al giorno per 30 giorni sono state ritenute sicure, senza effetti collaterali evidenti, negli studi di ricerca clinica come lo studio sull’obesità.

Tuttavia, dosi elevate hanno mostrato effetti tossici negli studi sugli animali (inclusi ritardo della crescita, ingrossamento del fegato e livelli elevati di colesterolo), quindi si dovrebbe evitare di assumere più di questa quantità.

Cosa cercare
Gli integratori naturali, inclusa l’istidina, non sono regolamentati da enti governativi come la Food and Drug Administration (FDA), che supervisiona la sicurezza e la purezza dei farmaci soggetti a prescrizione. Ciò significa che l’onere di trovare un prodotto sicuro e puro è sul consumatore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Per info